FOGRA ha rilasciato i nuovi standard Fogra 51 e Fogra 52 per il mondo della stampa e delle arti grafiche, sostituendo il vecchio profilo Fogra 39.

Uno dei problemi principali del Fogra 39 era che, secondo la nuova normativa europea, il supporto di stampa doveva essere esente da sbiancanti ottici, di conseguenza il punto di bianco risultava abbastanza giallo.
In produzione, invece, si usano solitamente carte “sbiancate”, generando così una differenza tra prova colore e stampa.

Con il Fogra 51 questo problema è stato risolto, poiché il nuovo standard prevede l’utilizzo di sbiancanti nei supporti di stampa (e la loro misurazione tramite spettrofotometro), ed un punto di bianco molto più simile a quello delle carte da produzione.

Ecco quindi qualche semplice passaggio che vi permetterà di utilizzare i giusti profili icc per la nuova normativa:

  1. scaricate i nuovi profili di cui avete bisogno dal sito ufficiale di ECI o dai link qui sotto: 
     PSO coated v3.icc (Fogra51) 

     PSO uncoated v3.icc (Fogra52)

  2. chiudete i software di grafica, se li avete aperti, ed installate i profili scaricati nel sistema operativo:

     Se lavorate su Windows è sufficiente cliccare con il tasto destro sul file.icc scaricato, selezionare l’opzione “installa profilo”, e attendere la fine dell’installazione.

     Se lavorate su Mac OS i profili.icc scaricati vanno invece spostati nella cartella “USER/LIBRARY/COLOR SYNC/PROFILES”

  3. Infine andate nella schermata delle impostazioni colore del software:
    3.1 – in adobe: dal menù principale selezionate Modifica > Impostazioni colore e impostate il profilo icc scaricato, come profilo di default dell’applicazione:

    schermata%20adobe.jpg
     
  4. Se non dovesse apparire il profilo tra quelli disponibili, fate click sul pulstante a destra “altre opzioni”.
    3.2 – in corel: dal menù principale selezionate Strumenti > Gestione Colore > Impostazioni Predefinite e impostate il profilo icc scaricato, come profilo di default dell’applicazione: 

    schermata%20corel.jpg

  5. A questo punto avrete la sicurezza che i file che preparate o modificate, oltre ad essere visualizzati con il “giusto colore” a monitor, siano anche corretti come percentuali colore, e pronti per essere stampati in un Fogra 51.

Punto Service ha di recente aggiornato tutto il sistema di color management portando il processo di stampa del parco macchine sul nuovo standard di riferimento FOGRA51.

Seguici su Facebook